G 50 Day: un giorno per appassionati della Renault 8 Gordini

renault8_gordiniIl 22° Festival Autobrocante di Loheac che si terrà in Bretagna (Francia), il 4 e 5 ottobre 2014, sarà in gran parte dedicato al 50° anniversario della mitica Renault 8 Gordini.

Battezzato «Jour G 50», questo evento fa riferimento al celebre «Jour G» del 18 e 19 Luglio 1970, quando migliaia di Renault 8 Gordini si riunirono sul circuito Paul Ricard per celebrare il passaggio dalla Renault 8 Gordini alla Renault 12 Gordini.

Tutti gli amanti di auto sportive sanno che questa auto ha dettato le regole. E’ impossibile citare tutti i campioni nati sulla R8 Gordini: Jean-Claude Andruet, Jean-Luc Thérier, Jean-François Piot, Jean-Pierre Jabouille, Michel Leclère, Marc Sourd, René Metge, Jean Ragnotti; per non parlare delle migliaia di tifosi che si sono emozionati al suono del quattro cilindri con testata emisferica, elaborato per «il mago» Amedeo Gordini.

Oggi, considerate delle icone malgrado le origini popolari, le Renault Gordini sono ricercate e amate.
Renault ha già celebrato il 50esimo compleanno della Renault 8 Gordini (versione 1134, 1108 cm3 lanciata nel 1964) allo Storico Rally di Monte Carlo e al Salone Retromobile di Parigi. L’ultima parte di questo anniversario sarà celebrata nel week-end del 4 e 5 ottobre sul circuito di Loheac in occasione della 22esima edizione del Festival Autobrocante di Loheac, un evento annuale al quale partecipa Renault Classic e durante il quale tutte le Renault Gordini saranno le benvenute.

Jean Ragnotti, che ha debuttato nella sua carriera da pilota a bordo della Renault 8 Gordini terrà uno spettacolo. Michel Leclère, ex pilota di Formula 1, riprenderà il volante della Renault 8 Gordini Bianca e arancione con cui ha vinto il Premio Pas Dunlop nel 1969. Altri ospiti prestigiosi come Jean-Pierre Jabouille, Jean Vinatier and Alain Serpaggi, offriranno momenti di animazione e indimenticabili battesimi di pista ai vincitori dei giochi.

Il momento più importante della manifestazione si avrà con la parata delle 300 Gordini che gireranno sul circuito dopo essere state esposte nel cuore del “Manoir de l’Automobile” (feudo dell’auto).

Lascia un commento